Blog di Adria. Fai sentire la tua voce!

Se vuoi scrivere news, notizie, eventi, foto, video, contattaci

Prudenza SEMPRE


E’ un video un pò forte e, come suggerito in un commento da Anna, sarebbe meglio che i bambini non lo vedessero. Gli adulti che guidano, invece, dovrebbero impararlo a memoria.

8 commenti a “Prudenza SEMPRE”

Puoi lasciare un commento, sottoscrivere il feed RSS o inviare un trackback.

  1. anna maria stellin il 29 apr 2009 alle 12:49 ha detto:

    è troppo scioccante. mi auguro che nessun bambino lo veda.

  2. nicola cappello il 29 apr 2009 alle 13:44 ha detto:

    O___O’

  3. fabio panetto il 29 apr 2009 alle 14:29 ha detto:

    Sembrano scene dal film FINAL DESTINATION …
    ma molto realistiche … state attenti … il pericolo può essere ovunque.

  4. leonardoconte il 29 apr 2009 alle 16:28 ha detto:

    Continuerò a ripeterlo sempre: “l’accelleratore è come il grilletto di una pistola”.
    Come non si spara a vanvera, non si deve accellerare a caso.

  5. Toni il 29 apr 2009 alle 22:21 ha detto:

    Salve.
    Non è scioccante: è VERO!!!
    Io sono del parere che al posto di alcuni spot televisivi che rincoglioniscono, le tv mandassero in onda dei filmati del genere, che non sono tanto diversi dai film di violenza che i nostri figli guardano tutti i giorni, e forse potrebbero aiutare a ridurre tante stragi.
    Ma vogliamo una volta per tutte renderci conto quanto sia diventato pericoloso girare per le strade e non serve nascondere il problema con la scusa del filmato scioccante.
    Oramai per guidare serve il porto d’armi al posto della patente.
    E se nessuno si preoccupa di cambiare questa situazione anche a costo di usare metodi forti sarà sempre peggio.
    Attualmente mi rendo conto che è veramente diventato difficile mettersi in viaggio con l’auto perchè la maleducazione, la prepotenza e la mancanza di rispetto sono una regola.
    Alcuni giorni fa mentre ero al telefono con una persona a me cara che si trovava in auto al fianco del guidatore, ho assistito in diretta telefonica all’urlo disperato di chi si trova nelle condizioni di fare uno scontro frontale.
    A tutti coloro che usano l’auto in modo criminale auguro di provare l’angoscia che ti prende quando senti la disperazione di chi sta vivendo l’incidente, il telefono ammutolisce e tutto ti crolla addosso. Fortunatamente non ci sono state gravi conseguenze per i miei, e neanche per l’ubriaco che ha invaso la corsia opposta e che ha causato l’incidente e che guarda caso era senza patente a causa di simili precedenti.
    Ma tanto chi compie reati con l’auto, anche se viene preso, il giorno dopo te lo ritrovi per la strada, grazie alle nostre leggi ed al nostro buonismo.
    Questa è la realtà e speriamo di cambiarla.
    Cordialità

  6. anna maria stellin il 30 apr 2009 alle 08:11 ha detto:

    Di violenza ce n’è già abbastanza in giro … se i miei “nipoti” vedessero sta roba per la tv non dormirebbero per giorni. Ma un mio commento , bellissimo tra l’altro, si è perso nell’etere?

  7. leonardoconte il 30 apr 2009 alle 09:11 ha detto:

    Scusa Anna Maria,
    Lo chiedo sinceramente e senza sotto intesi, ma perchè avresti paura di far vedere hai bambini la realtà del pericolo della morte.
    Sarà che ormai provengo da un’altra generazione (sono del 61), da piccoli quando i nonni morivano in casa, noi bambini eravamo curiosissimi di vedere un morto e volevamo toccarlo, ci pareva strano che non si muovesse più, gli tiravamo le dita.
    Eravamo bambini liberi di andare in giro per le strade e per i campi, io stesso con altri 3 amici a 9 anni abbiamo visto morire una persona sulla strada, si, ci ha dispiaciuto molto, ma ci ha insegnato tantissimo.
    Perchè usare la tecnica di nascondere la realtà hai bambini (al contrario far credere a babbo natale), forse sarà per questo che la maturazione della persona arriva sempre più tardi nella nostra società.

  8. anna maria stellin il 30 apr 2009 alle 10:21 ha detto:

    Ti parlo da EDUCATRICE. Ti parlo da persona “studiata” (almeno in questo campo, in altri sono ignorante come una capra e pazienza). Ci sono molti modi per far prendere coscienza ad una persona di una cosa. I bambini sono persone. Vanno considerati come tali. Ognuno col suo carattere e la sua sensibilità. Conosco i miei “polli” (i miei nipotini) che sono tra l’altro molto più svegli e maturi di quello che ero io all’epoca (anzi…ci sono indagini approfonditissime che ti assicuro comprovano che PURTROPPO i bambini e i ragazzini di questa generazione sono molto più svegli di quelli di generazioni precedenti, proprio per via di tutti gli stimoli continui che ricevono). Dico “purtroppo” perchè…saltare delle fasi nello sviluppo … è come perdersi per strada una primavera che poi….hai voglia a farla tornare. Che si muore…anzi, il concetto di morte stessa…è una delle prime cose che i bambini imparano. Vita-morte. Lo imparano dalle cose più stupide. Un fiore che appassisce, una zanzara “birbona” che è meglio se la ammazzi altrimenti ti “da il bacino” e poi il bacino della zanzara fa prurito. Poi per analogia…il concetto di morte lo attaccano a tutto. Senza tante confusioni. Si vive…si muore…Ma…prendere un bimbo di 5 anni , prendere la mia “nipotina” di 5 anni e metterla davanti a un filmato come questo…mi pare esagerato. Se capita…amen. glielo spiego. come riesco. Meglio se non capita. Che si muore..lo sa già. Non è lei che si mette alla guida dell’auto. Mica per nascondere sai? Ma per rispetto delle “fasi” di crescita.
    A mio modesto parere.


Giampiero Khaled Paladini propone una sorta di gemellaggio tra le due neonate Università nel nome della scienza e della cultura

Mentre non si spengono nel Salento le polemiche dopo l'annuncio di Giampiero Khaled Paladini, sabato 28 febbraio 2015, che l'Università Islamica..

Galatina

Basso pavese sudorientale!! sempre più sbandato

Una breve sul basso pavese sudorientale sempre più sbandato ed alla merce della banda del buco!! che da questo spazio piu volte ripreso che oramai nn son più fatti ultimi..

Pieve Porto Morone

San Giovanni Incarico (FR) - Roberto Tanzi è morto in un grave incidente stradale

Una sbandata è una giovane vita si è spezzata. È morto così Roberto Tanzi, un 43nne che le macchine le conosceva bene perché faceva il carrozziere. Quando però la sfortuna..

San Giovanni Incarico

Non solo Terna, a Flumeri anche un impianto di rifiuti. Arriva il percolato di Pustarza

Non c’è solo l’impianto di accumulazione energetica di Terna. Al Comune di Flumeri è arrivato l’avviso che il Cgs, Consorzio Gestioni Servizi, ha depositato in Regione Campania lo studio di..

Flumeri

#lanostracroce

Non sono bastati i chiarimenti tecnici forniti dal Sindaco di Sarteano in merito al divieto di illuminazione della Croce sul Monte Cetona per motivi di “impatto ambientale” e..

Cetona

Murlo : Cittadini a rischio!

Stamani dopo aver fatto fisioterapia al nuovo ambulatorio della Misericordia, andando verso la macchina , ho messo il piede dentro a..

Murlo

Un film sull'impresa di Mario Prinoth e Bruno Pederiva

Giovedì 26 febbraio alle 20.30 nella sala consiliare del Comune di Moena sarà proiettato il filmato relativo all'impresa di Mario Prinoth..

Moena

Cesenatico si allagherà ancora 2

Non è un anatema, né una frase a effetto! E' la (neanche tanto) sorprendente..

Cesenatico
Previsioni meteo per la tua città

I più commentati della settimana

  • None found

Prossimi eventi in città

Locali di Adria