Blog di Adria. Fai sentire la tua voce!

Se vuoi scrivere news, notizie, eventi, foto, video, contattaci

Prudenza SEMPRE


E’ un video un pò forte e, come suggerito in un commento da Anna, sarebbe meglio che i bambini non lo vedessero. Gli adulti che guidano, invece, dovrebbero impararlo a memoria.

8 commenti a “Prudenza SEMPRE”

Puoi lasciare un commento, sottoscrivere il feed RSS o inviare un trackback.

  1. anna maria stellin il 29 apr 2009 alle 12:49 ha detto:

    è troppo scioccante. mi auguro che nessun bambino lo veda.

  2. nicola cappello il 29 apr 2009 alle 13:44 ha detto:

    O___O’

  3. fabio panetto il 29 apr 2009 alle 14:29 ha detto:

    Sembrano scene dal film FINAL DESTINATION …
    ma molto realistiche … state attenti … il pericolo può essere ovunque.

  4. leonardoconte il 29 apr 2009 alle 16:28 ha detto:

    Continuerò a ripeterlo sempre: “l’accelleratore è come il grilletto di una pistola”.
    Come non si spara a vanvera, non si deve accellerare a caso.

  5. Toni il 29 apr 2009 alle 22:21 ha detto:

    Salve.
    Non è scioccante: è VERO!!!
    Io sono del parere che al posto di alcuni spot televisivi che rincoglioniscono, le tv mandassero in onda dei filmati del genere, che non sono tanto diversi dai film di violenza che i nostri figli guardano tutti i giorni, e forse potrebbero aiutare a ridurre tante stragi.
    Ma vogliamo una volta per tutte renderci conto quanto sia diventato pericoloso girare per le strade e non serve nascondere il problema con la scusa del filmato scioccante.
    Oramai per guidare serve il porto d’armi al posto della patente.
    E se nessuno si preoccupa di cambiare questa situazione anche a costo di usare metodi forti sarà sempre peggio.
    Attualmente mi rendo conto che è veramente diventato difficile mettersi in viaggio con l’auto perchè la maleducazione, la prepotenza e la mancanza di rispetto sono una regola.
    Alcuni giorni fa mentre ero al telefono con una persona a me cara che si trovava in auto al fianco del guidatore, ho assistito in diretta telefonica all’urlo disperato di chi si trova nelle condizioni di fare uno scontro frontale.
    A tutti coloro che usano l’auto in modo criminale auguro di provare l’angoscia che ti prende quando senti la disperazione di chi sta vivendo l’incidente, il telefono ammutolisce e tutto ti crolla addosso. Fortunatamente non ci sono state gravi conseguenze per i miei, e neanche per l’ubriaco che ha invaso la corsia opposta e che ha causato l’incidente e che guarda caso era senza patente a causa di simili precedenti.
    Ma tanto chi compie reati con l’auto, anche se viene preso, il giorno dopo te lo ritrovi per la strada, grazie alle nostre leggi ed al nostro buonismo.
    Questa è la realtà e speriamo di cambiarla.
    Cordialità

  6. anna maria stellin il 30 apr 2009 alle 08:11 ha detto:

    Di violenza ce n’è già abbastanza in giro … se i miei “nipoti” vedessero sta roba per la tv non dormirebbero per giorni. Ma un mio commento , bellissimo tra l’altro, si è perso nell’etere?

  7. leonardoconte il 30 apr 2009 alle 09:11 ha detto:

    Scusa Anna Maria,
    Lo chiedo sinceramente e senza sotto intesi, ma perchè avresti paura di far vedere hai bambini la realtà del pericolo della morte.
    Sarà che ormai provengo da un’altra generazione (sono del 61), da piccoli quando i nonni morivano in casa, noi bambini eravamo curiosissimi di vedere un morto e volevamo toccarlo, ci pareva strano che non si muovesse più, gli tiravamo le dita.
    Eravamo bambini liberi di andare in giro per le strade e per i campi, io stesso con altri 3 amici a 9 anni abbiamo visto morire una persona sulla strada, si, ci ha dispiaciuto molto, ma ci ha insegnato tantissimo.
    Perchè usare la tecnica di nascondere la realtà hai bambini (al contrario far credere a babbo natale), forse sarà per questo che la maturazione della persona arriva sempre più tardi nella nostra società.

  8. anna maria stellin il 30 apr 2009 alle 10:21 ha detto:

    Ti parlo da EDUCATRICE. Ti parlo da persona “studiata” (almeno in questo campo, in altri sono ignorante come una capra e pazienza). Ci sono molti modi per far prendere coscienza ad una persona di una cosa. I bambini sono persone. Vanno considerati come tali. Ognuno col suo carattere e la sua sensibilità. Conosco i miei “polli” (i miei nipotini) che sono tra l’altro molto più svegli e maturi di quello che ero io all’epoca (anzi…ci sono indagini approfonditissime che ti assicuro comprovano che PURTROPPO i bambini e i ragazzini di questa generazione sono molto più svegli di quelli di generazioni precedenti, proprio per via di tutti gli stimoli continui che ricevono). Dico “purtroppo” perchè…saltare delle fasi nello sviluppo … è come perdersi per strada una primavera che poi….hai voglia a farla tornare. Che si muore…anzi, il concetto di morte stessa…è una delle prime cose che i bambini imparano. Vita-morte. Lo imparano dalle cose più stupide. Un fiore che appassisce, una zanzara “birbona” che è meglio se la ammazzi altrimenti ti “da il bacino” e poi il bacino della zanzara fa prurito. Poi per analogia…il concetto di morte lo attaccano a tutto. Senza tante confusioni. Si vive…si muore…Ma…prendere un bimbo di 5 anni , prendere la mia “nipotina” di 5 anni e metterla davanti a un filmato come questo…mi pare esagerato. Se capita…amen. glielo spiego. come riesco. Meglio se non capita. Che si muore..lo sa già. Non è lei che si mette alla guida dell’auto. Mica per nascondere sai? Ma per rispetto delle “fasi” di crescita.
    A mio modesto parere.


Monteroni Jazz Festival 2014 nella suggestiva cornice del palazzo Baronale

Il 25 e il 26 luglio una nuova scommessa musicale, nel già ricco panorama salentino, una proposta di qualità, vi vogliamo..

Galatina

Il blog osserva una giornata di lutto...

Il blog osserva una giornata di lutto per la prematura scomparsa di Silvio Cerati si porgono vivissimi condoglianze alla famiglia Cerati..

Pieve Porto Morone

Due secoli di Benemerita (anche a Pieve)

Tra le immancabili certezze degli oltre ottomila comuni d'Italia, ci sono sicuramente gli imprescindibili "Ufficio Postale" e "Caserma dei Carabinieri", un esempio di due..

Pieve Emanuele

Un Ape 8 figli.

Radio 3, una bella storia. Litorale romano, anni 50. Un motocarro Ape viene fermato dai carabinieri. Sul rimorchio, un telone copre oggetti imprecisati. Il brigadiere vede qualcosa che si muove..

Campodarsego

Comuni del Sud Ovest Milano-“NEL SUD OVEST MILANESE SI LAVORA PER IL RICOSCIMENTO FAO”

Comunicato Stampa-L’agricoltura torna protagonista per garantire sviluppo e benessere-Valorizzare l’ecosistema agricolo del..

Albairate

Anita Maria Leopold un’antropologa a Cetona

“Posso comprendere l’amore per Cetona, ma nei confronti dei cetonesi mi è difficile capire”. Ha esordito così il Sindaco di Cetona nel portare il suo saluto alla presentazione del libro..

Cetona

Orientamento in montagna con lo smartphone

Giovedì 10 luglio alle 20,30 presso la Sala Musica del Comune, è prevista una serata dedicata all’orientamento in montagna tramite smartphone. L’ultima..

Moena

San Giovanni Incarico/IV Memorial Antonio Renzi e Felicetta Mattone

Sabato 19 luglio alle ore 21 in Piazza Falcone e Borsellino di San Giovanni Incarico si vogliono ricordare i compianti Antonio..

San Giovanni Incarico

Anche l’Alta Irpinia si organizza: nasce Madre Terra

Anche l’Alta Irpinia si organizza: nasce Madre Terra dal CORRIERE IRPINIA DEL 30 06 2014 FLUMERI - Si chiama “Madre Terra” l’associazione che nasce a Flumeri con lo scopo «di..

Flumeri

Murlo : Murlo in musica

Murlo come sinonimo di luogo di arte e cultura, e  sede di concerti di vario genere nelle varie frazioni che possa..

Murlo
Previsioni meteo per la tua città

I più commentati della settimana

  • None found

Prossimi eventi in città

Locali di Adria